Home / Scegli il paese / Europa / Spagna

Il profilo dell’uomo d’affari

Sembra che non si affretti, potrà stupirvi perché un po’ “over dressed” con l’abito intero e i gemelli al polso nelle situazioni in cui in Italia si indosserebbe uno spezzato con una camicia azzurra, ma in realtà è moderno, efficace e aggiornato, sempre più spesso ha fatto un Erasmus o ha esperienza di progetti europei e ha frequentato ambienti internazionali.

I rapporti personali sono fondamentali per riuscire a concludere degli affari. Date agli spagnoli il tempo di conoscervi. Non tralasciate la comunicazione personale a favore di quella scritta.

Praticamente in tutte le aziende troverete manager che parlano inglese, anche quando sono fluenti manterranno un accento molto forte (un po’ come noi italiani).

Il ruolo delle donne

Le donne sono ben integrate nel mondo del lavoro, ricordiamo che nel 2008 in Spagna lavoravano 53 donne su 100, mentre l’Italia aveva solo 49 donne occupate su 100. La presenza delle donne è molto forte nei settori delle telecomunicazioni, della ricerca e sviluppo, dell’informatica e nell’intermediazione finanziaria. Sono aumentate negli ultimi anni anche le donne imprenditrici.

Modalità di comunicazione e relazione

I saluti sono quasi sempre costituiti da una stretta di mano forte, una volta che la conoscenza del vostro interlocutore sarà approfondita può capitare che all’inizio di una riunione vi abbracci e vi baci: è un segno di amicizia. Per le donne, invece, quando la conoscenza sarà profonda, potrete scambiarvi dei baci sulle guance, partite dalla sinistra. Date molta importanza alla comunicazione non verbale. Guardate il vostro interlocutore negli occhi, è molto importante. Le persone con le quali si hanno rapporti formali sono chiamati con Don o Dona prima del loro nome.

Le riunioni possono anche essere organizzate durante i pasti, ciò serve per creare delle relazioni più profonde. Le cene solitamente si svolgono dopo le 21:00 e normalmente si fa tardi. Vi chiederete quando dormano gli spagnoli.

Durante la riunione potrà capitare che vi interrompano, non arrabbiatevi, ma giudicatelo come un segno di attenzione per l’argomento della vostra conversazione.

La puntualità e la gestione del tempo

I manager spagnoli vorrebbero che si rispettassero gli orari degli appuntamenti presi, ma spesso sono loro i primi a non arrivare puntuali agli incontri, hanno una visione “rilassata” del tempo.

Cercano di rispettare le scadenze dei progetti, ma se qualche difficoltà gli impedisce di portare a termine i compiti non se ne preoccupano particolarmente.

Il rapporto lavoro/tempo libero

Lo stile di vita spagnolo sembra più rilassato rispetto ad altri paesi, in realtà si tratta di una diversa organizzazione dei tempi. Per esempio, alcuni uffici chiudono dalle 13:30 alle 16:30, ma lavorano fino a tardi. La movida ha lasciato il segno nelle abitudini. Ricordate che vorranno trascorrere del tempo con voi anche al di fuori del luogo di lavoro, per loro è importante valutarvi come persona oltre che per le vostre competenze tecniche.

Gaffe da evitare

Gli spagnoli hanno bisogno di un contatto fisico per dimostrare amicizia, se ricevete una pacca sulla spalla o un abbraccio non indietreggiate, potrebbe essere offensivo per il vostro interlocutore.

In Spagna non si parla solo castellano (la lingua spagnola standard), perché in Spagna convivono comunità molto fiere della propria differenza e autonomia. Anche se in Catalogna tutti comprendono lo spagnolo, ricordate che il catalano è lingua ufficiale.

Conviene sempre valutare bene se presentarsi sul mercato catalano con materiale promozionale in spagnolo.

Luoghi comuni e stereotipi

Gli spagnoli sono visti sempre come festaioli e rumorosi. La Spagna, però, non è solo spiaggia, festa e rumore; le ore di lavoro settimanale in media sono 38,4 mentre in Italia sono 38, quindi i colleghi spagnoli ci sono molto vicini nell’impegno lavorativo.

Lo stereotipo più diffuso sugli spagnoli è … che esistano gli spagnoli, dato che le autonomie sono molto sentite e le varie comunità, soprattutto catalani e baschi, rivendicano una forte diversità.

La Spagna, anche se rallentata nella sua evoluzione dalla forte crisi degli ultimi anni, è anche efficienza nei trasporti pubblici e utilizzo intelligente dei fondi dell’Unione Europea per la costruzione di infrastrutture.

Organizzazione del sistema sociale

I valori della famiglia, legati alla cultura cattolica, sono ancora importanti e stanno alla base di tutta la struttura sociale spagnola. Sono però stati messi alla prova dai grandi cambiamenti sociali e dall’evoluzione della legislazione familiare degli ultimi vent’anni. Oggi più di un terzo dei bambini, in Spagna, nasce fuori dal matrimonio. Negli ultimi due decenni, in particolare, le nascite hanno subito una battuta d’arresto, portando la Spagna sotto la media europea sia in termini di natalità sia di fertilità. La crisi economica ha messo in pericolo l’effettiva applicazione di alcune riforme del governo Zapatero, come le facilitazioni per la cura delle persone a carico, gli assegni familiari e l’estensione dei congedi parentali.


Letture, video e approfondimenti